A partire dall’anno accademico 2015-2016 e con conclusione prevista nell’agosto del 2019, la Fondazione di Sardegna ha dato vita all’iniziativa “Sardegna Formed” per promuovere la cooperazione internazionale tra le Università della sponda Sud del Mediterraneo e della Sardegna al fine di garantire la mobilità degli studenti delle Università di Tunisi, Università di Algeri I e Università “Mohammed V” di Rabat verso le Università di Cagliari e di Sassari.
    L'iniziativa è stata presentata al Parlamento europeo il 31 marzo, durante l'ultima giornata della 'Unimed Week in Brussels', una tre giorni d'incontri e dibattiti con i rappresentanti delle istituzioni europee e i rettori degli atenei provenienti dalle due sponde del Mediterraneo.
    "Quando abbiamo creato ForMed, abbiamo pensato a come mettere in moto un meccanismo che potesse essere utile non solo alle università in quanto tali ma anche per relazioni mediterranee", così "ci siamo resi conto che sicuramente la formazione e le relazioni fra centri ricerca potevano essere strumento per aprire anche scenari futuri", ha spiegato Graziano Milia, responsabile relazioni esterne della Fondazione Sardegna. E’ questo lo spirito che nel 2015 ha portato alla nascita del progetto ForMed, che mette a disposizione 100 borse di studio per la mobilità di studenti maghrebini nelle università sarde di Cagliari e Sassari
L’obiettivo generale è sviluppare le eccellenze del settore della formazione superiore, migliorare la trasparenza e il riconoscimento degli studi e delle qualifiche universitarie, formare giovani uomini e giovani donne altamente qualificati, capaci di rispondere alle sfide della globalizzazione e della nuova società della conoscenza.

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni, utilizzandolo l'utente accetta l'uso dei cookies sul dispositivo. Per ulteriori informazioni, vedere la nostra pagina dedicata alla privacy policy.

  Accetto i cookies per questo sito.
EU Cookie Directive Module Information